Pafile ai tempi del Covid-19

Ecobonus 2020
7 Aprile 2020
Vivere in una casa sana ai tempi del Coronavirus
23 Aprile 2020

Questi giorni ci insegnano che il cambiamento è un processo cui bisogna abituarsi anche in modo repentino
Vogliamo che tutti imparino a promuovere non soltanto materiali edili, ma anche grandi cambiamenti nel mondo dell’edilizia
Questo invitando le persone a fare piccoli stravolgimenti strutturali nell’approccio in cui lavorano insieme.

Vogliamo creare opportunità per tutti (incluso noi stessi) per diventare ciò che siamo in grado di diventare. Inoltre, vogliamo ispirare più gentilezza e ridurre la sofferenza nel mondo.

Dal momento che siamo dolorosamente consapevoli di non poterlo fare da soli, usiamo la nostra piattaforma web per condividere al massimo le nostre idee, la saggezza, le esperienze e  i materiali e per invitarvi a partecipare.

SFIDA UNIVERSALE

Il nostro mondo è sempre più complesso, interdipendente e culturalmente diversificato e quanto accade in questi giorni è la prova lampante.
Le sfide più urgenti che affrontiamo attraversano i confini geografici, culturali e tecnici. 
Lavorare insieme in modo produttivo con le differenze è fondamentale per fare progressi. 

La transizione verso la sostenibilità deve essere un processo di apprendimento, di conoscenza, che necessariamente, per natura e dimensione del cambiamento, è vasto e articolato. Si deve partire da un’informazione delle tecnologie e dei materiali utilizzati nel progetto architettonico completa, esaustiva e trasparente.

Pensa naturale

L’edilizia ecologica nasce come reazione alla grave crisi ambientale, che deve all’attività del costruire una grande responsabilità perché essa è responsabile di un grande consumo di energia nel mondo.
Le emissioni di CO2 e la produzione di rifiuti per la costruzione ed il quotidiano funzionamento degli edifici, sono enormi.

Considerando gli obiettivi internazionali decisi per la protezione del clima e la salvaguardia delle risorse, è inevitabile un’attenta regolamentazione del settore edile. 

L’edilizia ecologica tenta di individuare una progettazione capace di limitare le scelte tecnologiche potenzialmente impattanti e di prediligere il recupero dell’esistente alla nuova edificazione, utilizzando materiali non tossici e riciclabili capaci di contenere i consumi e gli sprechi energetici. 

Oggi, la preoccupazione nel settore delle costruzioni è principalmente concentrata sull’utilizzo delle risorse energetiche che rappresenta solo uno dei due fattori dell’edilizia ecologica; l’altro, quello dell’utilizzo dei materiali, rimane sotteso.
Ma nella costruzione delle architetture e dei luoghi, accanto e insieme ad una “ecologia della tecnica”, è necessaria una “ecologia dei materiali”. La scelta dei materiali isolanti, così come quelli da costruzione, appare di fondamentale importanza, in quanto influisce sull’ambiente e sulla salute degli abitanti.

Noi di Pafile siamo al vostro fianco per ricominciare nel segno di una nuova edilizia: salubre, sostenibile, biocompatibile e confortevole