L’isolante Thermo Dry e il suo nuovo EPD

I superpoteri della fibra di legno Thermo Dry
2 Dicembre 2020

Parlando di edilizia sostenibile, gli edifici vengono considerati e valutati in relazione ai loro aspetti ecologici, economici e sociali. 
Grazie agli EPD per materiali da costruzione, l’aspetto ecologico può essere incorporato nella valutazione della sostenibilità degli edifici. 
In Pafile da anni si lavora al fianco dei progettisti per fornire un insieme di prodotti (come la nostra gamma di Fibra di Legno Thermo Dry) che possano essere consentire un approccio olistico e innovativo all’edilizia. 
Perché per poter determinare e valutare la dimensione ecologica della sostenibilità di un edificio, sono necessarie informazioni complete su tutte le proprietà e le influenze ambientali dei prodotti installati e le loro interazioni.

Le EPD forniscono determinanti informazioni sui prodotti da costruzione per la realizzazione di edifici sostenibili e per la certificazione degli stessi. 
Si tratta principalmente delle notizie di base per valutare la qualità ecologica degli edifici, e creano le basi per la descrizione e la valutazione delle strutture al fine di individuare quelle a impatto ambientale particolarmente basso.


Nel realizzare un intervento costruttivo si dovrebbe sempre stimare la vita utile dell’edificio, l’impatto della fase di costruzione, della fase di utilizzo con eventuali manutenzioni, e infine di smantellamento e smaltimento.
Proprio le EPD mostrano il contributo dei prodotti da costruzione all’efficienza energetica o ad altri aspetti della gestione sostenibile di un edificio. 
Le EPD riconosciute a livello internazionale costituiscono quindi un’importante pietra angolare nei sistemi di certificazione degli edifici di BREEAM e LEED .

Le EPD non solo consentono la valutazione del ciclo di vita e la valutazione degli edifici, ma anche la pianificazione integrale.

 
Architetti e progettisti specializzati possono utilizzare gli EPD per confrontare diversi componenti, metodi di costruzione e opzioni già nella fase di progettazione e quindi selezionare la combinazione ideale di prodotti da costruzione per il rispettivo edificio.

Architetti, progettisti, ingegneri, costruttori, facility manager o auditor: chiunque sia interessato può utilizzare gli EPD disponibili pubblicamente per ottenere una panoramica dei parametri di valutazione del ciclo di vita e degli impatti ambientali relativi al prodotto.

L’EPD è un’etichetta ambientale di tipo III

Oltre alle etichette obbligatorie per legge – ad esempio l’etichetta CE – ci sono altre etichette ambientali volontarie suddivise in tre categorie, per le quali l’EPD è assegnata all’etichetta ambientale di tipo III: In una dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) i valori che narrano un LCA di un prodotto sono riassunti e documentati secondo uno schema uniforme. 
Essi si basano sugli standard ISO 14025 e EN 15804 . Inoltre prima che l’EPD sia pubblicata, viene controllata e verificata da Enti indipendenti per accertare la completezza, plausibilità e conformità agli standard. 

Non esitare a chiamarci ai nostri contatti per ricevere informazioni sui nostri prodotti in fibra di legno Thermo Dry, sulla loro eccezionale biosostenibilià e performance termica